Chi è “blitzchung” – e di cosa parla lo scandalo?

Di solito i giochi per computer non sono una questione politica. Nel caso del "blitzchung" le cose sono diverse - e il caso sta facendo scalpore. Spieghiamo cosa c'è dietro e perché lo scandalo è così esplosivo.

chi è blitzchung

Il giocatore di Hearthstone "blitzchung" ha dovuto pagare a caro prezzo il suo commento politico.

"Blitzchung" (vero nome Ng Wai) è un professionista di eSports di Hong Kong, la sua disciplina preferita è Hearthstone dello sviluppatore statunitense Blizzard.

“Blitzchung”, Hearthstone e le proteste di Hong Kong: ecco di cosa si tratta

Lo sfondo era (ed è) le proteste a Hong Kong, che vanno avanti da settimane e che sono state invocate per la lotta per una maggiore democrazia.

  • Il giocatore "blitzchung" viene da Hong Kong e si è espresso in un'intervista dal vivo di un movimento rivoluzionario pro torneo di Hearthstone.
  • Come è noto, questo è diretto contro il governo cinese. Poiché lo sviluppatore di Hearthstone Blizzard è di proprietà del 5% della società cinese Tencent Games e "blitzchung" è una personalità ben nota nella scena degli eSport, Blizzard è stata costretta a reagire. Il mercato cinese è anche estremamente importante per l'attività Heathstone di Blizzard.
  • Di conseguenza, Blizzard ha bandito il "blitzchung" per un anno e ha anche trattenuto il suo premio in denaro per il torneo. Inoltre, la società si è formalmente scusata con la Cina e ha condannato l'azione del giocatore.
  • Ciò ha causato una tempesta di merda di proporzioni orgogliose: l'intera scena del gioco e gran parte dei media hanno condannato la reazione di Blizzard come sostegno a un regime che sopprime con veemenza la libertà di espressione.
  • Il fatto che Blizzard sia un'azienda statunitense rende la situazione particolarmente esplosiva: negli Stati Uniti la libertà di parola e la democrazia sono in ultima analisi viste come modelli importanti.

Blizzard è riuscita così a evitare ulteriori guai con gli investitori cinesi, ma in cambio ha subito una palese perdita di immagine in Occidente. Di conseguenza, molti giocatori hanno simbolicamente cancellato i loro account Blizzard e chiesto un boicottaggio, su Reddit il subreddit Blizzard è stato addirittura temporaneamente chiuso. Come se tutto ciò non bastasse, la BlizzCon 2019 è dietro l'angolo: non ci vuole chiaroveggenza per prevedere che il tema "blitzchung" sarà molto presente lì, anche se Blizzard e Tencent fanno del loro meglio per impedirlo .