Root Motorola Moto G: ecco come

Per accedere al sistema del tuo Motorola Moto G, per disinstallare le app di sistema o per apportare ulteriori modifiche, devi eseguire il root dello smartphone. Spieghiamo come preparare il tuo Moto G per il rooting e la procedura esatta qui. crollshot può essere creato con Huawei P30 Pro.

smartphone

Ecco come prepararsi a eseguire il root di Motorola Moto G.

Se e come sia possibile eseguire il root di uno smartphone dipende dal modello. Se hai un Motorola Moto G, il rooting del dispositivo è relativamente facile. Prima di poter eseguire il root del dispositivo, è necessario aprire il bootloader. A tale scopo, aprire il sito Web all'indirizzo "aacounts.motorola.com" e seguire le ulteriori istruzioni per ricevere la chiave di sblocco richiesta tramite e-mail. Tieni presente che tutti i dati sul tuo Moto G andranno persi e dovrai prima creare un backup.

Motorola Moto G: come eseguire il root del tuo smartphone

Dopo aver eseguito un backup del tuo Moto G e aver aperto il bootloader dal suo sito Web, puoi avviare il rooting del tuo smartphone.

  1. Per fare ciò, scarica i file root di Moto G sul tuo PC e decomprimili.
  2. Quindi metti il ​​tuo Moto G in modalità Fastboot e collega il dispositivo al PC utilizzando il cavo USB.
  3. Apri il prompt dei comandi come amministratore e passa alla cartella con i file root decompressi.
  4. Esegui il comando "fastboot-moto-windows flash recovery recovery.testkeys.img", vai al punto "Recovery" e seleziona "Applica aggiornamento da SD".
  5. Inserisci il comando "adb-windows sideload supersu.motog.zip" nel terminale e riavvia il tuo Moto G selezionando "Riavvia".